venerdì 18 settembre 2015

Con amore

Stanca, sono tanto stanca. Questa settimana è finita e ho fatto davvero di tutto. Ho vissuto e ora ne sono piena fino ad esserne esausta. E ne sono felice. Nonostante il mal di testa di oggi, nonostante il mio umore altalenante, nonostante il mio nervosismo pre e post e di nuovo pre esame, quello che ho tra due settimane. 

A lavoro la situazione è delle migliori, avevo fatto qualche ora a Maggio ma soltanto ora mi sono integrata davvero. Ho conosciuto dei ragazzi fantastici, sono tutti simpatici, nonostante siano un po' coatti, ma nella Capitale questo rischio è alto. Si lavora in armonia, siamo coetanei, c'è un ragazzo un po' molesto ma riesco a tenergli testa, anzi la prossima volta se esagera una "capata in bocca", come si usa dire nella mia terra natìa, non gliela toglie nessuno. Cattiva, dite? Nah, non conoscete il soggetto. 

Forse sì, sto facendo un po' la bisbetica, me lo stanno dicendo tutti, ma non è obbligatorio avere sempre tra le gambe qualcuno. Ho proprio voglia di isolarmi e per quanto mi stia sforzando di essere un animale sociale e la cosa stia andando bene, per l'accoppiamento ho bisogno di autoregolare il mio equilibrio mentale ancora un po'. Ho bisogno di stabilità, la mia. Anche solo per un po' di sesso. Non posso far entrare nella mia vita qualcuno e spogliarmi e lasciargli intravedere le mie paure e debolezze. Sarà stupido pensarlo ma non sono pronta per un simile affronto, non sono ancora pronta a perdere il controllo della mia vita, a fare cazzate per qualcun altro. Forse sono ancora ferita, dall'ultima volta. Eppure è passato quasi un anno, diamine. No, non mi manca la persona che avevo accanto, però mi pento. Mi pento di avergli permesso di farmi a brandelli l'anima. Di aver succhiato tutte le mie energie la mia voglia di ridere, la mia positività. Si è preso ciò che di bello avevo e non mi ha restituito che solitudine. Ma ora basta pensarci ancora. Magari un giorno questo cinismo finirà, io me lo auguro.

Per esempio oggi, la mia collega di lavoro mi fa "tu non sei innamorata degli uomini?" e in quel momento mi è passato davanti il mondo. Avrei voluto dirle che no, non sono innamorata degli uomini ma che lo sono stata, che in realtà sarei in grado anche di amare le donne e che sono davvero belle, le donne, ma se glielo avessi detto magari mi avrebbe guardato dall'alto in basso e avrebbe avuto paura a starmi troppo vicina. Magari no, ma è comunque difficile dire che sei bisessuale perchè i bisessuali sono i più discriminati di tutti. Ti viene detto che nella vita si deve scegliere, o sei carne o sei pesce, e allora sei malata e forse un po' viziosa, sì, sei perversa. Alla fine le ho risposto che sono innamorata dell'amore, e così non le ho detto nessuna bugia, ma neanche la verità che, sinceramente, tengo ancora per me. Non sono poi obbligata a farlo. 

E, nonostante il mio cinismo... beh sì, forse sono davvero innamorata dell'amore. Perché mi conosco troppo bene, e so che finisco per fare tutto quello che mi circonda con passione, e con amore. 

23 commenti:

  1. Ma che c'è di male ad essere "animali" asociali? io lo sono o meglio lo divento quando gli scassacazzi diventantano oppressivi.
    Perchè bisogna per forza catapultarsi in una nuova relazione quando le ferite di quella passata non si sono rimarginate?
    Perchè tutte queste persone che gravitano nel tuo universo non ti lasciano semplicemente respirare e decidere da sola della tua vita.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì beh, le pressioni sociali non sono da poco. Magari nessuno te lo dice in modo diretto, però lo capisci dagli sguardi di chi hai intorno, dalle amiche che ti dicono "dai il prossimo fine settimana ti facciamo bere così scopi col primo che capita..." e beh, se non ti va non ti va, c'è poco da fare. Che poi alla fine è bello tutto, stare da soli e stare in compagnia. Un abbraccio a te Xavier.

      Elimina
  2. ho letto stamattina di corsa il tuo post, ma non avevo tempo per risponderti, però ci ho pensato mentre facevo altro e...ma che cazzotenefotteate di dare spiegazioni? vivi.
    la risposta è già nel titolo comunque eh?
    baci bambolina :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che hai del tutto ragione. Ma nonostante i pensieri razionali, questa testa è piena zeppa di pippette mentali... ;-) un bacio a te dolcissima

      Elimina
  3. Che bello "essere innamorata dell'amore".
    E' una frase stupenda quella che hai detto, racchiude un concetto forte, non banale... meraviglioso.
    Io vorrei tanto essere innamorata dell'amore, ma non ci riesco, non fa parte di me. Dire che lo odio sarebbe esagerato, ma noto che non fa per me, non sono la persona adatta ad amare gli altri, neppure me stessa. E di amare l'amore, quello che mi manca e che non so' manifestare, non mi riesce o non voglio riuscire a farlo. (scusa il discorso contorto!)

    Smetti di pensare al passato, tanto non porta a nulla di buono.
    E' giusto prendere un "attimo" di pausa, per volerci bene, per rimarginare ogni ferita ottenuta precedentemente, serve tempo... non avere fretta e non sentirti in obbligo di stare con qualcuno.
    Riguardo all'essere asociale, ne so' più che qualcosa direi...
    Ovviamente non si deve esagerate, isolarsi troppo dal mondo esterno fa perdere la cognizione di tutto, ma un po' fa bene, fa' bene assorbirci in noi stesse, evitare persone e discorsi inutili, basta farlo con moderazione.
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi prendo il tempo di cui ho bisogno, certo, ma come dici tu, non voglio allontanarmi troppo da "tutto e tutti", non voglio farmi risucchiare dal buco della solitudine. Anche se, alla fine, non sono una di quelle persone che ha bisogno per forza di compagnia, anzi, sto anche bene nella mia solitudine, a volte ne ho bisogno per ricaricare le pile. L'amore invece per adesso proprio no, direi che deve aspettare. Però neanche tu, non negartelo, non dirti che non ne sei in grado, perché poi quando arriva non bada agli errori... sei una persona molto dolce, non precluderti nessun tipo di felicità... un abbraccio. :-)

      Elimina
  4. io ci ho messo quasi due anni per trovare un po' di quella stabilità di cui parli. e ho fatto cazzate e non le rimpiango.
    ho incontrato le persone più sbagliate eppure ognuna di loro mi ha dato comunque qualcosa che mi ha fatta andare avanti nel mio percorso. non sempre sono state cose positive ma mi hanno fatta pensare, mi hanno dato un altro punto di vista delle cose.

    io non so se sono innamorata degli uomini, dell'amore o di altro. però so che sono innamorata delle persone, delle loro storie e di come questa interazione con me mi abbia fatto e mi stia facendo crescere. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che la strada è lunga, che per riprendersi da un periodo di chiusura, non basta tornare a ridere come se non fosse accaduto nulla, ma neanche io rimpiango nulla, forse ecco rimpiango soltanto la mia poca autostima, il mio poco affidarmi a me stessa. E alla fine tutte le persone ci fanno crescere, in un modo o nell'altro.

      Elimina
  5. A volte si passano quei momenti nella vita in cui è necessario isolarsi, stare un attimo in più in compagnia di noi stessi per ascoltarci, o semplicemente per ascoltare il silenzio e l'assenza del rumore altrui. Non c'è nulla di male in questo e nulla di cui giustificarsi :)
    La fine di un rapporto, io credo che lasci sempre qualche ferita, anche se la storia è finita "bene", figurarsi quando per qualsiasi motivo finisce male. Non ci sono regole e non ci sono tempi "giusti" per guarire… Piano piano riuscirai a riaprirti agli altri e a chiunque deciderai di donare il tuo cuore :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre trovato il silenzio un ottimo punto di partenza per ritrovare i miei equilibri, anche se a volte dimenticarsi di sé stessi e stare in mezzo agli altri non fa mai male... ma per aprire il mio cuore, beh... dovrà essere qualcuno più furbo di me, e non sarà facile, ahimè ^^

      Un saluto

      Elimina
  6. Ma non capisco: che fretta c'è? Hai il diritto di prenderti tutto il tempo necessario per ritrovarti. Sii cattiva quanto basta se necessario. Con la "capata in bocca" mi hai conquistato. Da noi "na capata n'mocca". Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da noi si dice così, volevo solo "italianizzarlo" un po' Eheh ;-D un saluto a te Mariella

      Elimina
  7. fare le bisbetiche non solo non è male, ma alle volte, è anche molto producente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se lo dice la Pata, devo solo che crederci ♡

      Elimina
  8. Sai che l'ho pensata anch'io 'sta cosa dei bisessuali? Che sono meno accettati rispetto ai gay, dico. Viene considerata una vera e propria perversione, un capriccio -.- bah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. E spesso vengono trattati con "diffidenza" anche dagli omosessuali stessi. C'è più gelosia, è complicato. Insomma, la strada è ancora lunga, ma non demordo. A parte alcuni giorni in cui mi rode ^^

      Elimina
  9. Una delle espressioni che più amo dice? Ogni cosa a suo tempo e a suo modo" ed io ne so qualcosa di cosa vuol dire forzare i tempi e non fare le cose come dovrebbero semplicemente essere.Quindi aspetta...senza timore.

    Tu ami l'amore, potrei dirti sei grande,e lo sei,con questa espressione ti sei presa un dieci nel mio cuore.

    Un abbraccio-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carolina, sei dolcissima... un abbraccio a te. <3

      Elimina
  10. Post e blog splendido Lola mia..
    Bisogna con la B maiuscola essere innamorati dell'amore , è vitale come l'aria, qualunque esso sia..
    Ed è questo che mi manca da tempo dopo la lacerazione e stento a ritrovare , si, anche me stessa...
    Ma ci riproveremo vedrai Lola..fammi sapere.
    Io mi sono iscritta con piacere , fallo anche tu , ci terremo informate!
    Bacio serale!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo Nella, vedremo... in fondo, se non abbiamo fatto nulla di così terrificante nella vita, direi che verrà il giorno in cui potremo amare. Qualsiasi cosa, o forse già stiamo amando.

      Verrò a farti presto visita, un saluto ;-)

      Elimina
    2. Bella la mia stellina che in piena notte è venuta da me...Ne sono felice e già questa è una forma di amore...
      Buona notte!

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione