lunedì 7 settembre 2015

Presentazioni (le ennesime)

Per chi non mi conosce: che volete che vi dica? Il titolo già la dice lunga su di me. Sono anni che vago per diverse piattaforme onlain sempre con la stessa passione. Scrivere, scrivere, scrivere. E' da quando ho dieci anni che scrivo diari, a quindici mi dilettavo scrivendo romanzetti rosa a puntate da far leggere alle mie amiche, ma senza troppe pretese. Scrivere per me è una valvola di sfogo, se non lo facessi impazzirei. Soltanto l'apatia mi ferma dallo scrivere e, ahimé sto passando questi ultimi mesi assaporando la triste paura di dare forma a qualsiasi mio pensiero. Forse è quando si ha troppa confusione dentro, e allora ciò che ne esce fuori sembra inutile e senza senso, e non resta altro che premere il tasto Canc o strappare il foglio. Una scrittrice, qualche anno fa, mi convinse a scrivere con lei qualche racconto, a trasformare un po' il mio mondo per mostrarlo agli altri. Per un po' ci è riuscita, ho pubblicato uno stupido racconto in una stupida antologia estiva, ma devo lavorare ancora parecchio sulla mia autostima per fare qualcosa di più grande. Per il momento però il mio obiettivo è un altro: laurearmi e trovare la pace interiore. Le due cose non vanno di pari passo a quanto pare, ma sto trovando una sorta di compromesso. Qualcuno mi ha detto che un giorno mi "ritroverò", qualcun altro mi ha detto che penso troppo, altri ancora pensano che dovrei farmi aiutare da uno bravo. Molto probabilmente hanno ragione tutti oppure la verità sta nel mezzo, come dice sempre Del Debbio. Come sempre, ripongo le mie speranze per questo "nuovo inizio": sapete, ogni volta che apro un nuovo blog mi capita sempre qualcosa, di solito di positivo o di bizzarro, legato al blog stesso. Non credo nel destino ma credo che il caos e il delirio ci manovri come burattini senza sapere dove andremo a finire, ed è sempre un piacere vedere il finale delle trame senza senso delle nostre vite, in fondo. E' anche vero che ultimamente cambio blog come le stagioni, infatti direi che dovrei iniziare a darmi una regolata. Il motivo dell'ultimo trasferimento? Apro le porte di queste mie stanze ad amici e amanti, di solito a pochi intimi. Poi però succede che le strade si dividono e preferisco cambiare appartamento per sentirmi più libera. Spero di aver imparato dai precedenti errori, questa volta. Questo spazio resterà soltanto mio e della gente di blogspot, che dopotutto sono i miei vicini di casa.

E per chi mi "conosce"? Eccomi qui, di nuovo, la vostra Lola. Forse con una nuova voglia di scrivere, di andare avanti, di lasciarmi indietro le zavorre. Lo ripeto sempre ma poi alla fine cado sempre in qualche buca. Mentre i libri dei prossimi esami cercano di sotterrarmi, domani inizierò anche il lavoretto stagionale con l'università, e direi che è cosa buona e giusta, una motivazione in più per uscire di casa con questo culo pesante che mi ritrovo. Verrò a farvi visita quanto prima, intanto, benvenuti a tutti nel mio nuovo spazio.

Vostra Lolita <3

16 commenti:

  1. Lo sapevo, lo sapevo...!!!!

    Sono veramente contenta di ritrovarti a scrivere Lola.... in fondo, lo hai detto proprio tu, è una tua valvola di sfogo. Non puoi privartene!!
    Credo che sia una buona scelta lasciare aperto il blog ai soli lettori di blogspot, senza far entrare amici ed altri. Anche io ho preferito così, voglio essere libera di parlare, di riflettere sugli argomenti più disparati ed intimi, senza vergognarmi o impaurirmi per una parola di troppo.
    In bocca al lupo per il lavoretto assieme all'università, un po' invidio i tuoi impegni :)
    Un bacione!!! Bentornataaaa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, che piacere ritrovare te :-))
      Sì hai ragione, ci si sente più liberi, indipendentemente da chi si ritiene ci si possa "fidare"... I diari in fondo devono restare segreti alla società!
      Beh, avere tanto da fare ti fa sentire un po' più viva, ma a volte anche riposarsi non è male ;-) un bacio grande!

      Elimina
  2. io non ti seguivo molto prima, lo ammetto.
    ma sono contenta di averti ritrovata qui.
    e per quanto riguarda il cambiare blog e tutto il resto, ti capisco benissimo: io sono giunta al terzo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai sempre avuto delle belle e giuste parole per me, e ti ringrazio. Sei una di quelle persone che mi fanno riflettere. Beh, com'è che si dice? Non c'è due senza tre ;-D

      Elimina
  3. Ecco questa si che è una bella sorpresa,ben tornata cara Lola.Un abbraccio.Grazie del tuo commento nel mio blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te... ci riprenderemo, con le unghie e con i denti... :*

      Elimina
  4. Bentornata, cara vicina di casa :*

    RispondiElimina
  5. Ciao Lolita. Con grande ritardo ho ri scoperto il tuo spazio :D
    Buon nuovo inizio, oggi più che mai che é il primo giorno di un nuovo mese

    RispondiElimina

Il cliente ha sempre ragione