sabato 5 dicembre 2015

Rubrica antipatica #2

Credevate che non sarei riuscita a portare avanti la mia rubrica antipatica, vero? Beh, nemmeno io ci speravo troppo. E invece eccoci qui, al secondo appuntamento! (ebbene sì, questo significa un altro noioso sabato da riempire con stronzate antipatiche per strapparci una risata)

Bando alle ciancie, di cosa parleremo questa volta, Lola? 

Non so se vi ho mai raccontato della mia esperienza da commessa in una gioielleria. Forse no. E' durata all'incirca un paio di anni. Mio zio, il mio datore di lavoro, aveva davvero delle fisse strane. Non mi lasciava prendere la mancia, non mi lasciava bere, pisciare, cagare, dovevo essere scollata ma non troppo, indossare i tacchi ma non troppo, per non superarlo in altezza. Ma stiamo divagando. Sono qui per parlarvi dei clienti, ebbene sì. Le tipologie di clienti più fastidiose che mi è capitato di incontrare in quei due anni, e le relative riposte che a volte non potevo dar loro, perché le commesse devono essere tutte carine e coccolose.


1. Il cliente indeciso e ossessivo compulsivo 
- esempio: Allora, vorrei fare un regalo ma non saprei... tirami dalla vetrina quel bracciale, quell'anello, quell'orologio e pure quel modellino... ah, il porta bracciale non è in vendita? Voglio vederlo lo stesso, posso?

Avrei tanto voluto rispondere "dopo pulisci tutto tu, coglione, e se non compri almeno qualcosa ti defenestro!" e invece no, sorridi e vai avanti.


2. Il cliente che ti fa mille complimenti per non pagare
- esempio: Oddio quanto sei brava! Non ho mai visto una commessa più bella, più gamba più più più... vabbè è stato un piacere, alla prossima!

Ehi, dove cazzo vai? Deve pagare bella!! Eh sì, mi è capitato anche questo. Cosa si fa per non tirare fuori i dindini!


3. Il cliente che vuole la garanzia A VITA
Senza fare esempi, c'è gente che quando compra un sector vorrebbe la garanzia no limits, senza aver capito che quello è solo lo slogan del marchio. Se ti cade l'orologio a terra perché hai bevuto troppo o lasci che tuo figlio giochi con la tua collana spezzandola, perché vuoi che io ti rimborsi? Proprio no.


4. Il cliente che compra per sé e poi ci ripensa
Che non ci sarebbe niente di male in realtà, il dubbio è lecito, ma se ci metti già 75 ore per scegliere un bracciale vistoso per capodanno che poi non userai più e tua madre dice ad alta voce vabbé prendilo, dopo le feste lo cambi! io ti rispondo COL CAZZO. Pardon.


5. Il cliente che ti rovina la merce
- esempio: troppe, troppe persone hanno l'abitudine di indossare due orologi sullo stesso polso per "confrontarli", fregandosene delle occhiatacce della commessa alta un metro e mezzo. Nei secondi successivi il cliente alza il braccio e buh, la corona dell'orologio più esterno va' a sbattere contro il vicino, graffiandolo. F A T E  A T T E N Z I O N E!






6. Il cliente che ci prova insistentemente
Il sogno erotico di molta gente credo sia farsi una commessa. Sarà perché incartavo molti "pacchi", suscitavo molte voglie, soprattutto nel periodo natalizio. Non puoi ammiccare davanti a tua moglie, però, soprattutto se non somigli neanche di striscio a Ben Affleck, tesoro!

7. Il cliente che vuole contrattare il prezzo (come se stesse al mercato)
 - esempi: noo, al massimo per questo bracciale ti do 30 euro!! Ma almeno è vero oro?!


Mi fermo qui, alcune frasi non meritano commenti xD forse ora vi sembrerà che ii odi ogni categoria di cliente è in fondo in fondo, potreste aver ragione!! :-P

Ora invece sono curiosa: vi rivedete in qualche categoria? ! Non verrò lì a picchiarvi, promesso ;-D


Alla prossima (?) bandidos

24 commenti:

  1. Oddio, per questi casi dovrebbero inventare delle pistole a raggio fotonico che non uccidono ma fanno sentire il dolore di un vero sparo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto!! <3 le persone quando devono fare un regalo tirano fuori il peggio di sè...

      Elimina
  2. Hahahahaha da commessa (di abbigliamento) non posso che capirti :D io non mi rivedo in nessuna categoria, sarà che da quando ho avuto modo di lavorare nel campo cerco sempre di non comportarmi come i clienti che mi capitano…
    Comunque, la gente che puzza dove la mettiamo? No perché a me capita gente che si prova maglie e vestiti, per poi lasciarli lì a puzzare di sudore, col camerino che sembra una palestra a fine giornata. Lo schifo. LAVATEVI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, la gente che puzza!! Ormai è passato tempo da quel lavoro e mi ero dimenticata di questa categoria... voi commesse di abbigliamento però ne risentite di più... immagino in estate!! D:

      Elimina
  3. Io agisco sempre pensando che la persona davanti a me sta LAVORANDO, quindi cerco di decidere in fretta cosa fare o comprare e se sono indecisa me ne vado senza far tirar giù mezzo negozio per niente. Il peggiore tra quelli che hai citato secondo me è quello che cerca di contrattare, che viscido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, forse prima di quel lavoro ero un po' troppo indecisa, però quando capisci cosa vuol dire essere una commessa secondo me ti cambia il modo di vedere la vita xD beh sì, quello credo sia il peggiore, soprattutto se ti trovi in una gioielleria... voglio dire, non stai comprando il pane, non è un bene necessario, parliamone!!

      Elimina
    2. Ma anche il pane non è che si contratta! Poi vabbè, la gioielleria è ancora meglio, ci vuole proprio coraggio!

      Elimina
    3. Certo che no! Anzi io per questo sono una napoletana atipica... odio contattatare! Quelle poche volte che vado al mercato con mia madre vorrei sotterrarmi dalla vergogna!

      Elimina
    4. A me succede con mia nonna, conosco bene quel tipo di sensazione! >_<

      Elimina
    5. Aaaaaaah le nonne!! Croce e delizia di noi nipoti xD

      Elimina
  4. Non ho mai fatto la commessa, ma ho lavorato in un bar e in un ristorante/pizzeria e credimi alcune delle scene di cui parli le conosco bene!
    A parte il provolone di turno che ci prova anche con la moglie accanto (odioso e vergognoso), i peggiori erano quelli eterni indecisi che ti chiedevano "Ma i cornetti come li hai?" Ed io elencavo. "Ah ok, e le sfoglie?" Ed io elencavo. "Ma è crema normale o chantilly?!" "No vabbè prendo il saccottino al cioccolato". E intanto dietro si era formata una fila....

    In tutti i tipi di persone di cui hai parlato ammetto di non riconoscermi. Credo piuttosto di essere una cliente normalissima, che prima di fare una domanda valuta bene da sola se è veramente interessata o no, evito di disturbare inutilmente e di dare poco disturbo perchè non sta' proprio nel mio carattere!!!
    Ps. Non ti mandava neppure al bagno tuo zio?! -.-

    Un bacione Lola!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanta, tanta solidarietà anche per i baristi, vi capisco benissimo!! Ho un'amica che ogni volta chiede un caffè super particolare e vorrei ammazzarla ogni volta xD io al massimo chiedo il caffè al vetro e se si sbagliano mi vergogno a reclamare, insomma può capitare uno sbaglio ^^
      ps. qualche volta, solo quando stavo per scoppiare, ma in linea di massima no... era una brutta persona, sì :/

      un abbraccio :-)

      Elimina
  5. Penso di essere una cliente normale con una certa dose di dalle in zucca ;)
    Però mi é capitato di essere in coda ed assistere a certi dialoghi che alla fine diventavano surreali e non da parte della contea poverina, la quale quando riusciva divincolarsi cercava sguardi compassionevoli da altri clienti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, esistono le commesse stronZe e manipolatici, quelle che devono vendere per forza e pur di rifilarti qualcosa ti mettono di fronte allo specchio e iniziano a dirti che sei la più bella del reame... poi torni a casa e scopri che è stato l'acquisto peggiore del secolo :/

      Elimina
  6. Scusa gli errori... Ho scritto dal cell

    RispondiElimina
  7. Ad essere sincera mi sento abbastanza normale quando vado a far compre ma, senza offesa, non amo molto le commesse, preferisco far da sola. La mia frase standard è: do solo un'occhiata grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La frase standard di tutti noi comuni mortali ;-D

      Elimina
  8. Oddio, ma perché la gente propone di questi svariati sketch? Brava tu per la pazienza, pessimi loro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché quando 'ti pagano' credono di poter fare tutto quello che vogliono, certe persone...

      Elimina
  9. Ho appena dato le dimissioni da un lavoro da ufficio per andare a lavorare in un negozio come commessa. Quasi me ne pento...
    Scherzi a parte, mi mancava il contatto con le persone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha! Devo dire che i momenti divertenti ci sono, però è anche uno stress non indifferente ^^ ma anche il lavoro d'ufficio ha i suoi grattacapi! ;)

      Elimina
  10. io voglio lavorare su un eremo...
    ti ho detto tutto

    RispondiElimina

Il cliente ha sempre ragione