lunedì 4 gennaio 2016

è che non sono come tu mi vuoi...

- c'è una cosa che mi blocca...
- che cosa?
- è per quella cosa che mi hai detto... che... insomma... che ti piacciono anche le donne, che sei stata a letto con una, ecco
- CHE CAZZO DICI? SUL SERIO?!
- no che fai, ti vuoi rivestire? dai no resta qui, parliamone...
- non capisco, che vuol dire? 
- beh, sarà stupido detto così ma... mi sento in competizione, mi disorienti... sono un po' confuso
- non riesco davvero a capire perché ti confondo... se sono qui, con te, vorrà dire qualcosa, no? 
- lo so, lo so... ma io voglio capire. Quando c'è stata lei? Quanto è durata? Che c'è stato tra di voi? Che significato ha avuto per te? Io voglio sapere...
- sono affari miei, non credo dovrebbe fregartene
- e invece sì... io voglio conoscerti, voglio sapere tutto di te, voglio capirti. E' importante per me...
- me l'avevano detto che la gente non capisce, non volevo crederci, che stupida... forse non dovevo dirti nulla, ho sbagliato tutto

- non è vero, hai fatto bene a dirmelo. E' che io beh, non me l'aspettavo... non mi sembravi una che, insomma... mi hai sorpreso... e la cosa che mi spaventa di più è che sei così tranquilla e sicura di te quando me ne parli, come se fosse una cosa del tutto ordinaria. Sarà limitato ma io ho sempre visto tutto o bianco o nero. Mi è difficile pensare che per te non c'è scelta, perché?

- (perché sei un coglione?) non è così semplice come credi, fidati... ho avuto i miei dubbi e ho avuto le mie crisi. Lei non è stata così importante, con lei non c'è stato neanche del sesso come quello che pensi, ma questo non significa nulla. A me piacciono anche le donne, punto, e anche se me lo sono detta solo qualche anno fa non vuol dire che io sia confusa o altro. E non vuol dire neanche che io sia promiscua o bigama o che vada in giro a sbavare dietro ogni donna come fanno la maggior parte degli uomini. Ho scoperto che per me non c'è differenza perché quando una persona è bella per me lo è indipendentemente da quello che ha in mezzo alle gambe, capisci? Ma io non so neanche perché sto qui a dirti queste cose, ma cosa vuoi che ti importi? Non so se essere incazzata o altro, davvero.

- io volevo soltanto capire... e mi importa perché mi importa di te, capisci? 

- ah non mi hai portata qui solo per scoparmi e basta?

- no... 

- ...

- altrimenti non ti avrei fatto tutte queste domande, sai? non stiamo insieme ma mi piaci molto, sai... hai una femminilità pazzesca e credimi, ti reputo una bella persona. Sei in gamba e mi hai spiazzato... ogni giorno che ti conosco mi sembra di vedere una persona diversa da quella che immaginavo. Voglio capire, voglio scoprirti... non voglio lasciarti andare... 

- perché ci siamo conosciuti io e te?
- perché eri lì, quel giorno... ti ho vista da lontano, che sbuffavi davanti al tabellone dei treni in ritardo... avevi un paio di jeans chiari, una borsa nera, l'aria scocciata... ho iniziato a spintonare la gente e nel giro di un paio di secondi ero lì vicino a te... qualche scusa per rivolgerti la parola l'avrei trovata...
- ammetto di aver apprezzato la tua caparbietà
- dai vieni qui, fatti abbracciare
- no...
- dai, ti prego...
- con il "ti prego" non vai proprio da nessuna parte, fidati...
- ti voglio...
- mi vuoi? a me sembra più che ti faccia schifo, anche come persona...
- ma smettila, cretina...
- sono ancora arrabbiata...
- vieni qui, ti voglio... 


il resto è Top secret. (e anche abbastanza scontato)

Forse sto sbagliando tutto. Ma ormai ci siamo detti troppe cose. Non ho ancora capito quanto me ne frega. Forse ci sono quasi dentro, e non so che farmene. Devo smetterla con tutta questa sincerità, e ogni volta ci ricasco sempre. E voi, ingegneri, dovete smetterla di dirmi che avete perso la testa per me. Decisamente.




Forse ci siamo, forse è proprio così. Si ritorna al punto, all'inizio, all'essere e al non essere. Sei quella consapevolezza che non tutti hanno e che disorienta, perché sei nebbia, sei caos. Sei complicata e lineare, sei il bianco e il nero, sei la paura e il coraggio, la dolcezza e la forza. E' così che sei, Lola. E' così che sono? (non) sono come tu mi vuoi.











16 commenti:

  1. be' la sincerità è sacrosanta, solo che va dosata in base alla persona che si ha di fronte Lola... era, è troppo presto per aprirsi, dovevi capire quanto fosse aperto mentalmente, che vita, che amici, che famiglia ha.Ma solo per tutelarti.
    discorso molto complesso da fare qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può darsi, però sai che ti dico? Forse a volte la verità va bene anche sbattuta così, subito in faccia, così capisco subito con chi ho a che a fare...

      Elimina
  2. la gente ama inquadrare.
    metterci in caselline ben precise, ad una ben precisata ora, ed in uno specifico luogo, è quanto chiediamo alle esistenze altrui

    per me comunque hai fatto bene a parlare di te, del tuo passato... dopotutto delle relazioni si va parlando, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti nascondo Pata che anche io ho voluto inquadrarlo subito e anche io credo di aver sbagliato qualche casellina, dopotutto però penso di avere una buona flessibilità mentale e so andare avanti e pormi una nuova domanda, se la risposta non mi convince. E comunque sì, alla fine abbiamo parlato di noi, entrambi ci siamo aperti... ormai le carte sono in tavola, vedremo.

      Elimina
  3. Ma tu cosa vuoi? Ecco, penso che alla fine la vera e unica risposta che conta sia quella che si da fra sè e sè a questa domanda! Alla fine, capita sempre il momento nel quale gli altri ci vedono per quello che realmente siamo e non quello che appariamo e che vorremmo essere...quello che non capirò mai è se lì inizia l'amore o se finisce...Sei quella che sei, e forse anche se non detto quella che potrebbe far fatica ad accettare, ma alla fine anche lui è qualcosa che potresti non accettare tu...state giocando a carte scoperte ormai! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa voglio io? Bella domanda... la verità è che mi sono chiusa a riccio e per ora sono fredda e cerco di capire come comportarmi... ora posso solo guardare come andranno le cose e decidere se metterci la "faccia". ^^ un bacio a te Federica

      Elimina
  4. Se una persona vive vedendo solo il bianco ed il nero ha difficoltà a vedere le sfumature, spesso questo tipo di persone non tenta neanche di vederle e se ne va appena qualcuno accenna al grigio e altre mille varianti, ma lui è rimasto e si è interessato a capire (o a capirti, che sono quelle sottili differenze che a volte contano). E non è poi un male.
    Da quello che ho capito, ora siete entrambi senza più tante maschere e vi dovete vedere per quello che siete, ora è il momento di capire cosa vuoi tu Lola e prendere quello che verrà.
    E poi la sincerità, anche quando è troppa, non è mai un male. O ti svela chi hai davanti o fa si che ti prendano come sei.
    Un abbraccione.
    Ps. Non piazzare i CCCP senza avvisare che poi mi ritrovo a saltare sulla sedia ed alzare troppo il volume! ahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, la domanda principale che mi sono fatta è stata "perché non se n'è andato? Allora davvero vuole "capire"?" e forse è così, da qualche parte dovrò pure iniziare a credergli. O forse i suoi discorsi non valgono nulla e andrà tutto in fumo, ma almeno ecco, ci siamo esposti. Forse troppo, ma ormai è fatta.

      Ps. I CCCP sono sempre un colpo al cuore ;-) ♡ un bacio

      Elimina
  5. Secondo me hai fatto bene a dirgli tutto subito. Così sondi subito il terreno e nel caso ti fermi per tempo, prima di gettarti nella cosa a capofitto. Avevi l'occasione per calibrare subito la sua apertura mentale e l'hai fatto, l'avrei fatto anche io. Ci può stare la sua iniziale confusione - si sa che gli uomini sopportano male l'idea di essere facilmente sostituibili - tutto sta nel vedere se mostrerà ancora fastidio nei confronti della cosa o se invece la archivierà come normale amministrazione. Chissà, forse farà bene anche a lui e alla sua visione del mondo, imparerà a vedere delle sfumature tra il bianco e il nero.
    Tienici aggiornati, comunque! ;)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente gli farà bene avere a che fare con una Lolita, insomma... è uomo ed ingegnere, dovevo capirlo che è un tipo quadrato!! :'D scherzi a parte, lo spero per lui, perché le persone chiuse mentalmente non le sopporto proprio... vi terrò aggiornati su questi schermi, of course ;-) baci

      Elimina
  6. Io non mi sento ne di dargli torto ne ragione, siamo tutti abituati a vivere in schemi precisi e quando una persona non rientra in essi ci manda in confusione, hai fatto bene ad essere sincera da subito a mio parere perchè lui deve conoscerti per quel che sei fino in fondo, ed il fatto che vuole capirti è un segno importante :)
    un bacio Lola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rendo conto sempre di più che la vita è fatta di compromessi e ho paura di scoprire se e quanto dovrò rinunciare di me stessa per continuare a vederlo... perché non sono disposta a rinunciare a nulla! Vedremo, vedremo... :-) un bacio a te

      Elimina
  7. Hai sorpreso anche me, non solo lui. Non fraintendere la sorpresa con lo schifo. Magari le persone ti vogliono proprio perchè (non) sei come loro si aspettavano di desiderarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta che poi queste persone continuino a volermi così come sono e non sono... no, schifo e sorpresa sono due cose diverse però ammetto di essermi un po' offesa inizialmente... non tollero che nel 2016 ci siano persone che sembrano un po' avere la stessa apertura mentale di mia nonna, ecco.

      Elimina
  8. E si ricordi dei miei consigli preziosi signorina Lola ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre <3 aaaaaaw ti ho riconosciuto dall'odore, mia cara profumieria <3

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione