domenica 14 febbraio 2016

Perché Sanremo è Sanremo

Ammetto di aver seguito Sanremo soltanto per sentire Noemi dire sta senza penzieri, Clementino deux frittur e Guglielmo Scilla (ho un debole per quest'uomo!) chiedere a un Carlo Conti spaesato "Hai mai cercato google su google?". Sì, sono proprio una cattiva persona. Ho riso degli strafalcioni di Garko e non mi è piaciuta Virginia Raffaeli come al resto degli italiani che l'hanno idolatrata tanto. Non ho riso alle sue battute e non mi hanno divertita le sue performance. L'ho trovata patetica, non so voi. Non potevate chiamare un'altra Madalina e la facevate finita? Ecco. 

Qualche canzone, comunque, devo averla ascoltata per forza. Per osmosi. E lei, Franscesca Michielin, mi è piaciuta, cazzo, mi è piaciuta davvero. Mi è piaciuta soprattutto oggi, che si è presentata all'Arena di Giletti con una salopette di jeans. Il suo testo è dolce, di una freschezza leggera. Lei è giovane, ha il mondo in mano, conosce la musica molto più di altra gente che è passata per di là e si presenta così com'è, semplice e comoda, senza artifici. Io tifo per lei ragazzi. 





È la prima volta che mi capita  
Prima mi chiudevo in una scatola  
Sempre un po’ distante dalle cose della vita  
Perché così profondamente non l’avevo mai sentita  
E poi ho sentito un’emozione accendersi veloce  
E farsi strada nel mio petto senza spegnere la voce  
E non sentire più tensione solo vita dentro di me  
Nessun grado di separazione  
Nessun tipo di esitazione  
Non c’è più nessuna divisione tra di noi  
Siamo una sola direzione in questo universo  
Che si muove  
Non c’è nessun grado di separazione  
Davo meno spazio al cuore e più alla mente  
Sempre un passo indietro  
E l’anima in allerta  
E guardavo il mondo da una porta  
Mai completamente aperta  
E non da vicino  
E no non c’è alcuna esitazione  
Finalmente dentro di me  
Nessun grado di separazione  
Nessun tipo di esitazione  
Non c’è più nessuna divisione tra di noi  
Siamo una sola direzione in questo universo  
Che si muove  
Nessun grado di separazione  
Nessuna divisione  
Nessun grado di separazione  
Nessun tipo di esitazione  
Non c’è più nessuna divisione tra di noi  
Nessuna esitazione  
Siamo una sola direzione in questo universo  
Che si muove  
E poi ho sentito un’emozione accendersi veloce  
E farsi strada nel mio petto senza spegnere la voce  



16 commenti:

  1. Ho seguito tutto Sanremo, perché per criticarlo (o lodare qualcosa, tipo Conti che adoro come presentatore) voglio vederlo. Come canzoni non era 'sto granché, a parte qualcuna che m'è piaciuta davvero (sarò folle, ma a me quella di Ruggeri è piaciuta un sacco!), quella della Michielin è tra queste. Lei quando canta è di una delicatezza infinita, la canzone aveva un testo veramente bello. Visti i finalisti, speravo nella sua vittoria.
    Com'è stato Willwoosh? Me lo sono perso (e sto soffrendo per questo!).

    Ps. Comunque io gongolo ancora per la vittoria di Gabbani a Sanremo Giovani, è delle mie parti e finalmente si fa qualcosa di buono ahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Conti sia un bravo burattino. Ha fatto quello che gli ha chiesto il Festival e l'ha fatto alla perfezione, ma a differenza di altri ha saputo far anche autoironia quindi bravo. Willwoosh era emozionato come un bimbo, mi ha fatto tanta tenerezza! (E tanto sesso ma non dirlo in giro!)

      Allora tanti festeggiamenti nelle tue terre :-D

      Elimina
  2. Ho seguito Sanremo solo per i The Jackal e i loro commenti, altrimenti avrei lasciato perdere come per gli altri 22 anni della mia vita.
    Sono rimasta molto delusa dai vincitori: Stadio...ma andiamo!
    Con tante belle canzoni "giovani" mi è sembrato surreale il tutto, stendo un velo pietoso per Garko e la Raffaeli a tratti mi è piaciuta con la Fracci, ma credo che dopo Sanremo non se la filerà di nuovo nessuno nonostante siano diventati improvvisamente tutti suoi fan.
    I soliti fenomeni mediatici insomma, sono contenta che sia finita questa settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ero lì a divertirmi con i video-sfida di Ciro e Simone... è stato uno spasso :-D io ormai non mi pronuncio più sui vincitori perché il genere di musica che porta Sanremo in genere non mi piace proprio, a parte qualche eccezione, appunto. Che dire, l'hanno un po' sfruttata la Raffaeli, forse ci ha pure rimesso!

      Elimina
  3. A me non piace molto la televisione e il format di Sanremo mi annoia, quindi ne ho guardata solo un'oretta venerdì sera mentre cenavo con amici, perché nessuno di noi aveva ancora mai sentito le canzoni ed eravamo curiosi, ma l'ho trovato troppo lungo e trascinato. Non so, non mi esalta. Ma non mi esalta proprio il genere di trasmissione, non mi piace neppure X-Factor, tanto per dire. La valletta era una gnocca indescrivibile, però, e credo sia la stessa che compare in una scena di The Youth di Sorrentino. Garko l'ho trovato alquanto squallido e sull'imitatrice non posso esprimermi perché ho visto solo un pezzetto di un'imitazione di Belen ma non è sufficiente a crearmi un giudizio.
    La canzone della Michielin è orecchiabile e piacevole e lei secondo me è una brava ragazza, penso che farà carriera. Oltre alla sua ne ho sentite solo un paio pessime (Rocco Hunt e due sconosciuti sui quali stenderei un velo pietoso) e quella di Irene Fornaciari che a me piaceva ma è stata eliminata per prima :D
    Vabbè, non mi sono persa un granché a non seguirlo!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente niente ti sei persa... per non parlare di Elio, forse qualche suo grande fan mi prenderà a fucilate ma non mi sono piaciuti. Quando si vuole essere originali ad ogni costo si ha il rischio di scendere nel patetico poi!
      Un abbraccio

      Elimina
  4. A me Virginia Raffaele piace da quando appariva in Victor Victoria con la Cabello, e la amo tantissimo. La trovo bellissima, intelligente e credo che meritasse una conduzione vera, nelle vesti di Virginia Raffaele e non di Belen o Donatella o Carla. Gnocca è gnocca, ma sa pure mettere due parole insieme che abbiano senso, a differenza di Garko e di Madalina. Non capirò mai queste scelte, mai.

    La Michielin mi piace molto, i suoi vestiti e la canzone un pò meno. Non perchè sia necessario andare a Sanremo mezzi nudi o tutti infighettati, anzi, ma dal vestito di Belen al vestito di Pinocchio c'è un mondo! Perchè imbruttirsi così? Perchè?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad essere brava è brava, si vede e lo ha dimostrato, però appunto si meritava anche di essere se stessa e di togliersi le maschere dei personaggi che imitava. Le imitazioni dopo cinque minuti di sketch iniziano a stuccare, no?

      Io invece li ho trovati molto divertenti gli outfit della Michelin! Alcuni di discutibile gusto, certo, ma eccentrici xD

      Elimina
  5. sorella di antipatia... anche io non mi sono sganasciata con la raffaele, e ho l'impressione che abbia avuto tanto lustro sopratutto perché il resto della conduzione, non raggiungeva il 6, nemmeno a mettere insieme tutti i voti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti adoro quando sei più acida di me! <3

      Elimina
  6. anche a me è piaciuta molto Francesca Michielin, ma ho adorato totalmente Patty Pravo..la vera regina del festival per me.
    Virginia Raffaele mi è piaciuta è una bravissima imitatrice anche se , belem era troppo scontata da rifare e secondo me si notava una certa fatica sul palco al sera in cui ha interpretato se stessa...quasi avesse più apura quella sera delle altre...che tema un imitazione??!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un imitatrice che teme un imitazione, beh... un colmo :-D

      Elimina
    2. *Ho dimenticato un paio di apostrofi qua e là, li metto qui a piè...

      Elimina
  7. anche a me è piaciuta molto Francesca Michielin, ma ho adorato totalmente Patty Pravo..la vera regina del festival per me.
    Virginia Raffaele mi è piaciuta è una bravissima imitatrice anche se , belem era troppo scontata da rifare e secondo me si notava una certa fatica sul palco al sera in cui ha interpretato se stessa...quasi avesse più apura quella sera delle altre...che tema un imitazione??!!

    RispondiElimina
  8. visto poco, però a me la raffaele non mi è dispiaciuta, anzi, penso che abbia dato "pepe" al un festival senza grandi canzoni.
    molto deludente.personalmente ho trovato la canzone di Noemi, come testo, bellissima, ma non era adatta a lei, che mi sembrava troppo la "nuova" mannoia (quelle che le donne non dicono). Poi juve/napoli ha spento ogni altra emozione, ma sopratutto le gare sul Po di mio figlio sabato e domenica...e qui non c'è nulla che tenga :)
    ciao Lolita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noemi secondo me ce la sta mettendo tutta per diventare la "nuova" Mannoia, dovrebbe invece seguire più le sue orme che il talento ce l'ha... per il resto comunque l'ho seguito a tratti 'sto festival, giusto per perder tempo. Stendiamo un piccolo velo sulla partita... :-D ciao bella

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione