mercoledì 9 marzo 2016

*Il vuoto tra le righe*

Mi fa sorridere, l'imbarazzo di un caffè. Trovare la scusa giusta per vederci. Mi fa sorridere, io che divento buffa come una ragazzina e tu mi parli a raffica, senza fermarti un attimo. Del lavoro e poi del lavoro e del lavoro ancora. Imbarazzato semmai, perché ogni silenzio è un fermarsi a pensare al perché siamo qui, ora. Mi fa sorridere l'immagine di me con il viso tra i palmi delle mani. Ad ascoltarti, a guardarti, a farti le domande. A ridere divertita mentre ancora parli e parli e parli ancora e non ti accorgi che non stai nemmeno respirando. Pur di non lasciare spazio ai pensieri tra le righe. E mi fai sorridere, e credo di essere così sicura e invece balbetto un po', scivolo tra uno spazio e l'altro, di proposito. E ci sento parlare, ridere, passeggiare insieme. Chiedersi di film chiedersi di musica, come due adolescenti. Perché non puoi ascoltare tutto, tutto è niente ti dico. E allora tu, tu mi tiri fuori il tuo nome prediletto, quello che ascolti da solo in segreto. Nella tua camera, chissà, nei pomeriggi annoiati. E dopo tutto il parlare, spintonarsi un po', ridere fino a stancarti le mascelle, seduti sulla banchina di marmo, accanto, per riempire i vuoti tra le righe. Incrocio le gambe, e arriva ancora un silenzio, sottile. E ti chiedi perché sei lì, e lo sappiamo entrambi, ma è divertente non dirselo, negarselo, per poi scriverselo a casa. E imbarazzato ancora ti volti. Ed io sfacciata ti sfido a guardarmi, ancora. A dirmi quello che ti passa per la testa. E mi fa sorridere, quel  momento. Troppo vicini, ma troppo lontani per avvicinarci ancora. Più dolce del bacio che non c'è stato. Più intimo delle parole già dette. Complici dello stesso attimo, lo so. Della stessa voglia, dello stesso pensiero. 

16 commenti:

  1. Quanta emozione in queste parole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tante... e spero siano arrivate tutte :-)

      Elimina
  2. Lola sai bravissima. Quando scrivi così sei un capolavoro.

    RispondiElimina
  3. Lola mi sono emozionata, detto da me che mi emoziono con ben poche cose ultimamente, vuol dir tanto.
    M'hai fatto sentir la primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi capire quant'è bello sentirsi dire che sono arrivate le mie emozioni fino a lì, fino a voi <3

      Ma tu Em hai già la primavera dentro, sappilo :-))

      Elimina
    2. Tu sei bravissima, a me è davvero arrivata l'emozione di quel momento. Mi sembrava quasi di viverlo!

      Ho anche l'allergia alla primavera, però! AHAH (comunque grazie Lola! :) )

      Elimina
    3. :)

      Eheh tra un po' arriverà anche a me... la primavera esplode e noi con lei! :-D un beso

      Elimina
  4. E il premio La giara 2016 va a..

    RispondiElimina
  5. Trovo sia meraviglioso vagabondare di blog in blog e scoprire che, in mezzo a questo mondo fatto di persone tristi, ci sia ancora qualcuno capace di scovare la felicità nello spazio fra una riga e l'altra delle proprie giornate.
    Leggere queste emozioni ha reso migliore la mia giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, ha fatto sorridere anche me vedere come tu hai visto questo tra le righe, appunto. :)

      Elimina
  6. Descrizione di un attimo indescrivibile reso magicamente vivido. Che brava!

    RispondiElimina

Il cliente ha sempre ragione