domenica 27 marzo 2016

Ti chiedo scusa se non sono come mi volevi tu

Le ricerche google sono sempre interessanti. Soprattutto quelle che poi portano le persone sul mio blog. Oggi qualcuno l'ha fatto, ha chiesto scusa per essere così com'è. Io me l'immagino, davanti al pc, a cercare un messaggio di scuse per qualcuno di speciale, per qualcuno di importante. E poi piombare sul mio blog. E dopo qualche secondo, chiudere le pagine chiedendosi come diavolo abbia fatto ad arrivare lì e dimenticarsi cosa stava cercando. Io devo dirvelo, perché ce l'ho dentro e anche perché so che è sbagliato, lo so perché l'ho provato sulla mia pelle. Non chiedete scusa per essere così come siete. Anche se siete le persone più orribili della terra. Chiedete scusa per gli errori, per le atrocità, per le offese, per i torti fatti. Chiedete scusa per un gesto mancato o per uno di troppo, e dopo le scuse cercate di migliorare. Ma non chiedete scusa perché non siete come qualcuno vi vuole. Non perdetevi, non fatevi stravolgere, non sentitevi in colpa perché siete fatti proprio così ed è l'unico modo che abbiamo al mondo per tenerci in equilibrio. Non potete nemmeno immaginare cosa possa accadere se smuovessimo le carte fatte, se cambiassimo le nostre idee per amalgamarle ai piaceri capricciosi di qualcun altro. Si romperebbe qualcosa di importante, la nostra integrità. Il nostro equilibrio, il nostro essere in sintonia con il mondo, con la natura. Ho conosciuto il mio primo grande amore quando ero appena maggiorenne. Ha certamente scombussolato un po' i miei equilibri, ma la nostra storia è finita con una sua frase che non dimenticherò mai: in questi quattro anni non sono riuscito a cambiarti, sei rimasta sempre la stessa, dopotutto. E dopotutto, sono fiera che sia andata così. Sono fiera del fatto che, nonostante tutte le ferite che quella storia mi ha inflitto, sono rimasta semplicemente me stessa. Sono rimasta così come dovevo essere, e come lui non mi voleva. Ma non ho osato chiedere scusa, non ho osato pentirmi, non ho osato incolparmi per aver preservato il mio essere. Poi sono maturata, i miei angoli un po' rudi si sono smussati, qualche farfalla nello stomaco è scomparsa per dare spazio alle delusioni, il cuore si è indurito un po' ma sono andata avanti e sono stata pronta, ancora, a frantumare ancora un po' questo cuore, a scombussolare ancora un po' quest'anima. E se sbaglierò ancora chiederò scusa, se fallirò. Ma non cambierà l'essenza primordiale del mio essere lolita. Perché non c'è niente di sbagliato in me, è proprio così che dovrei essere. In una terra di credenti... che non credono in me. (cit.)




10 commenti:

  1. ...il mio blog ha a che fare con donne e patata...
    non so se voglio sapere poi così tanto di amanti dei tuberi in genere...

    RispondiElimina
  2. Sembra un concetto semplice questo di cui parli, eppure stasera mi ha colpito tantissimo. Sarà che ultimamente mi sta capitando troppo spesso di chiedermi perché agisco in un certo modo e non come vogliono gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha colpito anche me quando ho letto la frase tra le parole di ricerca... è semplice ma fondamentale, e a volte lo perdiamo un po' di vista...

      Elimina
  3. Essere come vogliono gli altri causa la conseguente morte dell'individualità personale. Un fallimento di un'inposiZione personale. MAI essere come vogliono gli altri. I difetti si migliorano, ma sempre rimanere come siamo. We were born this way so...fuck ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che la pensiamo uguale su questo... Lady Gaga docet <3

      Elimina
  4. "Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better."
    Disse uno fra gli irlandesi più folli di cui io ricordi.

    Rimanere se stessi è fondamentale per mantenere una parvenza di stabilità.

    RispondiElimina
  5. certo "restare se stessi" non ti rende spesso "popolare" oggi bisogna essere camaleontici, ma sai che c'è? ho sempre "adorato un club non che non accettasse un tipe come me" (semi cit. [imperfetta perchè non mi ricordo come è precisamente :)] )
    dunque, concordo, resta sempre come tu vuoi e sei. ciao ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti pare che a una come me interessi la popolarità? Io sono felicemente disadattata ;-D ciao bella :*

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione