martedì 10 maggio 2016

Un gioco senza che

Mi piace questo bisogno. Impellente. Di scrivere. Come una malattia, come un dovere, come un bisogno primario, più del bere e del mangiare. Scrivere, senza sapere. Cosa? Senza sapere. Perché? A chi, a me stessa. Forse per dimostrare cosa. Per me? 

Io penso quindi esisto. Io scrivo quindi posso. 
Tutto quello che voglio. Cosa? Una fame. Un motivo. Un dolore una gioia. Un supplizio un impegno. Una tempesta. Una velocità. Un tempo. Un colore. Viola, come i capelli corti di lei, alla mia destra. Ma lo saprà che i capelli viola con le scarpe rosse non si abbinano? Forse lo sa, chissà. Forse le piace così, può darsi? Ed io? Forse lo so. Cosa mi manca? Ma di quale torta stiamo parlando, e quanti pezzi sono disposta a prendermi? Prenderla tutta, sarebbe troppo. Disonesto. Lasciare qualcosa agli altri, dice la nonna. Prendere tutto, dice l'ingordo. Prendere o lasciare, mi dicono qui. Ma io non posso. Non posso afferrarla, non posso comprenderla tutta. 

Almeno datemi una busta. Una busta vuota. Va riempita. Ma la busta lo vuole? Nessuno gliel'ha mai chiesto. Magari preferisce starsene per conto suo, tutta piegata. Su se stessa. Vuota. Intera. Chiusa. 

Le gialle, i cinqui, lo zero. Sinistra. Dopo. Come. Parole, parole, parole. Come vuoi. Io sono qui. Vi aspetto. Corro. Sono ferma. Un punto. Non mi divido. Una goccia che non cade, un film all'intervallo, un treno in partenza. Un gioco senza senso. 

9 commenti:

  1. Vorrei dire che è un ottimo riassunto di come mi sento quando voglio scrivere senza sapere cosa scrivere nello specifico...ma questo è tutto fuorché un riassunto. Suona come un'esposizione, più che altro, del filo logico che.seguono a volte i miei pensieri. Poi svuoto il bicchiere e passa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dare del filo "logico" a questa "cosa" mi sembra bizzarro, ma tant'è... il mio problema è che ero in treno, in viaggio verso casa, e non avevo del vino a disposizione... ;-)

      Elimina
    2. Ogni cosa ha un senso, anche quando pensi non possa averlo.
      Basta trovarlo o aspettare che trovi te.

      Elimina
  2. del "gioco senza senso" è una di quelle cose da cui rifuggo...il nichilismo non fa per me anzi non voglio faccia per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raramente lo uso quasi per sfogarmi. Poi volto pagina e vado avanti ;-)

      Elimina
  3. ...questo post mi è veramente piaciuto, ha un cuore, e la caratterizzazione dell'anima...
    ti ho nominata da me, se ti va

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pata :-)

      ps ho visto la nomination, ma grazie <3 risponderò sicuramente a tempo debito, stasera sono esausta :-D baci

      Elimina
  4. In questa te vedo tanto del casino in me. Punto.

    Bellissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può dire che è un bel casino? È un bel casino! :-) grazie ;-)

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione