lunedì 13 febbraio 2017

Number #100

C'è un disordine terribile nella mia camera. Un disordine "facile", però. Ci sono cose in disordine, ma so dove dovrebbero andare e so che ci metterei poco a farlo. Però non lo faccio. Quindi non è così facile, perchè anche se mi guardo intorno e mi ripeto "potrei sistemare tutto in cinque minuti, dopo lo farò..." so anche che quel dopo tarderà ad arrivare e renderà la situazione sempre più caotica. Ecco, ho fatto la metafora della mia vita. Questa vita che adesso sembra avere tante piccole scadenze settimanali (e le ha, soprattutto per quanto riguarda la tesi-tirocinio) che, puntualmente, mi schiacciano inesorabilmente la sera primaa. Devo preparare la programmazione di tirocinio, devo smetterla di dormire troppo la mattina, devo togliermi il semipermanente in condizioni pietose, devo smetterla di bere troppi caffè (esatto, bevo una cifra di caffè e poi mi basta l'antistaminico da 5mg per dormire come una marmotta), devo smetterla di distrarmi. Oggi, per esempio, il mio flusso di pensieri è andato più o meno così: ah, adesso studio storia. Uhm, ho anche il lavoro di tirocinio da fare-aaaah, notifica whatsapp. Uh, quanti "mi piace" su Instagram! Ma che mi invento per la programmazione? Oh, quasi quasi mi leggo i programmi dell'85, come posso pretendere di insegnare senza aver mai letto i programmi dell'85?! Minchia lunghini, vabbè me li scarico poi li leggo domani... e le indicazioni nazionali del 2007? Facciamoci una ripassata va'... macheppalle questo capitolo di storia, Casati Moratti... uh ma che belli i timbrini che ho comprato alla Lidl... oddio un u n i c o r n o v o l a n t eeeee!

E' vero, ho tante scadenze e tanti progetti, ma la verità è che tutti potrebbero fermarsi da un momento all'altro. Perchè? Sempre per la questione ovaie, che ho in sospeso da Novembre e che forse, finalmente, sto per risolvere. Mercoledì andrò a visita. Uno dei migliori di Roma, mi hanno detto. Io lo spero. Certo, non credo nei miracoli e neanche ne pretendo uno. Vorrei solo che qualcuno mi dica ciò che è meglio per me, con serietà e buon senso. Non chiedo tanto. Vorrei trovare le parole. Le parole per esprimere la mia ansia e le mie aspettative non reali che mi fanno viaggiare con la mente prima verso la perfezione indiscussa del mio apparato riproduttore e poi verso l'autocommiserazione, come se avessi un difetto di fabbrica e fosse colpa mia. A pensarci bene è una vita che mi sento difettosa, con le cicatrici sull'addome, le due dita dei piedi attaccate, il seno sinistro più piccolo, il "callo dello scrittore" all'anulare. No, del callo ne vado fiera, altrochè. E' da quando ho dieci anni che scrivo diari, chiusa in camera a dialogare con un amico immaginario, da brava sociopatica. E penso, se tutti scrivessimo di noi un po' più spesso, riusciremmo a guardarci dietro e a capire le nostre debolezze. E saremmo tutti delle persone migliori. Per il momento invece mi accontento di arrampicarmi sul piedistallo insieme a pochi altri, che si fotta il resto della gente. Baci. ;-)

16 commenti:

  1. Ce l'ho sempre avuto anche io il callo dello scrittore.
    Non ho un seno più piccolo, ma il callo dello scrittore sì.
    Oh, ma chi non fa come te? Siamo TUTTI così, rimandiamo in eterno le cose che non hanno motivo di essere oggi...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è carino il callo? Lo trovo poetico ^^ ...lo so, lo so, siamo tutti dei grandi procrastinatori... ma pensi davvero che quando rimandiamo una cosa "non ha motivo di essere oggi"? Azzardata riflessione :-)

      Elimina
  2. Tranquilla, in questo periodo anche io penso a 3000 cose contemporaneamente e non bado all'ordinato disordine della mia stanza :D Ma come dice Moz, siamo tutti così...
    Se ti può consolare anche io ho il callo dello scrittore (però sul dito medio, così quando lo faccio a qualcuno è più poetico) e poi ho un altro difetto fisico (tra i tanti): i pollici a "mazzaredda" ovvero brachidattilia (cerca su Google "pollici Megan Fox" e capirai) :D

    Ma alla fin fine siam belle anche per questo! Se lo strabismo di Venere è sexy, perchè non queste cose?

    P.s. sei su instagram? Dimmi il tuo nick così ti riempio di mi piace e collaboro al farti distrarre :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daiii, carino il policetto corto, mi ricorda gli hobbit :-D
      È vero, spesso i piccoli difetti sono proprio quello che ci rendono "particolari" e magari anche belle... ma a volte non li sopportiamo :-/

      Ps sì sono su Instagram a cazzeggiare ahah :-D scrivimi a semperlola@gmail.com però, non mi va di lasciare il profilo Instagram sul blog 😘

      Elimina
    2. Se vuoi puoi aggiungermi tu, allora :D Il mio profilo è pubblico devi cercare ch3mical_track :D

      Elimina
  3. una sola stanza... pfui! dilettante.
    è quando incasini una casa intera che sei davvero figa ;)

    Andrà tutto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando avrò una casa tutta mia sarò super figa :-D

      Elimina
  4. Le persone con un seno più piccolo dell'altro sono sempre super, lo sapevi? Certo che lo sai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come se se ne fosse mai accorto qualcuno, poi :-D

      Elimina
    2. Oddio.. qualcuno se ne sarà accorto... spero per te!

      Elimina
  5. Perché fare oggi qualcosa che potresti fare domani o dopodomani o forse ho dimenticato la cena sul fuoco e riprendo dopo. Ma cosa dovevo riprendere? Stiamo girando un film e non me ne sono accorto.
    Diamine, dovrò pagare gli attori e le comparse e tutto.
    Tutto gira intorno a me come un pianeta in orbita attorno al sole ma non un pianeta qualsiasi, no: come Plutone, l'ultimo dei pianeti, il piuù sfigato, che ormai non reputano più neppure un pianeta e che ha deciso di prendere l'orbita standard, studiarla e fregarsene adando un po' dove gli pare, un po' dove gli mare ed un po' dove sorella. Ma poi sorella di chi, che è figlio unico? Forse sorella adottiva e cosa avrebbe mai adottato? Ha forse adottato una tecnica segreta di cammuffamento? Certo: si chiama "barba, giacché cammuffa il mento e poi s sa "Donna barbuta, sempre piaciuta".
    E poi tu ti preoccupi di addome, piedi e seno. Fra i tre, si nota il seno, mica il coseno o la tangente.
    Forse ho divagato un po' ma sai, è un po' una certa ora e sono meno lucido del solito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ti conoscessi abbastanza bene penserei che ti sei drogato

      Elimina
    2. La droga costa ed io sono tirchio u_u
      Però la febbre era abbastanza fastidiosa, dai.

      Elimina
  6. Io sto cominciando ad amare il disordine. Per quanto sia un tipo molto preciso, l'eccesso di ordine intorno a me mi annoia. Per nulla stimolante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente il "disordine" è più artistico u.u

      Elimina

Il cliente ha sempre ragione